Coltivare la rucola non è difficile: è un’insalata rustica che cresce bene anche a chi è principiante. È possibile coltivare questa piccante insalatina tutto l’anno e questa è una delle sue migliori caratteristiche. Infatti si può coltivare la rucola in estate anche se soffre un po’ il caldo e va bagnata abbondantemente per mantenerla sempre verde e tenera.

In inverno è ugualmente possibile coltivare la rucola e raccoglierla se le temperature nella tua zona non sono particolarmente rigide oppure puoi proteggerla dal gelo mettendola sotto tunnel o con un velo di tessuto non tessuto.

Coltivazione rucola: come funziona

Questa insalata rustica e produttiva è coltivabile per tutto l’anno anche da chi non è pratico di orto. Innanzitutto dobbiamo conoscere le varietà di rucola per comprendere come occuparcene al meglio:

  • Eruca: anche chiamata rucola domestica, è una pianta annuale erbacea della famiglia delle Brassicaceae; è originaria della zona mediterranea e cresce spontaneamente dal Portogallo fino alla Turchia
  • Diplotaxis tenuifolia: è la specie più diffusa di rucola selvatica; è una pianta perenne – sempre della famiglia delle Brassicaceae – che presenta delle foglie più frastagliate rispetto a quelle arrotondate della rucola domestica

Grazie alla sua grande capacità di adattamento può essere coltivata in vaso anche sul balcone di casa; consigliamo la varietà di rucola selvatica perché basta seminarla una volta sola all’inizio della primavera. Vediamo quali sono le accortezze da adottare per ottenere buoni risultati:

  • Il vaso deve essere capiente e fondo, meglio se di forma rettangolare
  • Diradiamo le piantine ad almeno 8-10 cm di distanza l’una dall’altra
  • Il terreno deve essere fertile
  • Prevediamo un buon drenaggio sul fondo del vaso
  • La posizione deve essere riparata dal vento, luminosa e semi soleggiata
  • Cimiamo la pianta per non farla andare in fiore
  • Spostare la pianta in un posto riparato in inverno
Vedi Anche:  Coltivare le Bietole

La sua caratteristica principale è che la rucola è possibile coltivarla e raccoglierla durante tutto l’anno. Per quanto riguarda la rucola domestica, per avere sempre le sue tenere foglioline, occorre che sia seminata scalarmente perché ha un ciclo breve invece quella selvatica si semina solo una volta perché è una pianta perenne.

Malattie della rucola

La rucola teme particolarmente alcuni coleotteri che si nutrono delle sue foglie. Se dovessero fare la loro comparsa, possiamo combatterli utilizzando insetticidi a base di piretrine o piretroidi, rispettando poi sempre i tempi di carenza prima di cogliere nuovamente le foglie.

Chiudi il menu